Formula 1 – Gran Premio d’Italia 2017

Formula 1 - Gran Premio d'Italia 2017

Il mese di settembre, per gli appassionati delle quattro ruote, è legato indissolubilmente alla Formula Uno e al Gran Premio di Monza. E’ proprio su questo circuito – il più longevo d’Europa, essendo stato costruito nel 1922 per volontà dell’Automobile Club Italia, nonché il terzo a livello mondiale dopo Brooklands e Indianapolis – che l’automobilismo ha offerto le più epiche battaglie e i più grandi duelli. Sito in una magica location (il circuito è infatti inglobato nel Parco di Monza), l’Autodromo ha ospitato dalla sua fondazione tutte le edizioni del Gran Premio d’Italia (a parte poche eccezioni, come nel 1921, 1937, 1947-48 e 1980). Inizialmente progettato a forma di “otto”, la prima versione del Circuito fu però costruita – per limitare l’impatto ambientale – utilizzando due anelli in parte pre-esistenti (potevano essere utilizzati insieme, alternando un giro dell’uno a un giro dell’altro oppure separatamente) con una lunghezza circa di 10 km. Nel corso degli anni gradualmente vennero operate alcune modifiche strutturali, dedite a garantire una maggior sicurezza ai piloti mantenendo comunque la ben nota spettacolarità (non per niente è denominato come “tempio della velocità”) e la vicinanza del pubblico – sempre caldo, competente e sportivo – alla pista. Gli ultimi interventi per migliorare la sicurezza furono tra la fine degli anni ’90 e il 2000: con essi vennero alcune varianti, la curva Grande e le due curve di Lesmo, nonché migliorata l’accoglienza dei box. Dopo le ultime modifiche la lunghezza del tracciato è oggi di 5.793 metri.

Dopo anni di chiaroscuri, la Ferrari sembra finalmente essere tornata prepotentemente a lottare per il titolo mondiale: la competitività della macchina si unisce alla strepitosa forma fisica del duo Vettel & Raikkonen. Nelle prime 6 gare del Mondiale il ferrarista tedesco si è aggiudicato il gradino più alto del podio per ben 3 volte (Australia, Bahrein, Montecarlo) arrivando “solamente” secondo nelle altre 3 (Cina, Russia e Spagna). Il collega Raikkonen ha già conquistato invece 3 podi, mostrando comunque di essere totalmente in forma e pronto a tagliare il traguardo per primo nei prossimi gran premi. La Mercedes comunque non è decisa a mollare: Hamilton, dopo il beffardo secondo posto dell’anno scorso, è fortemente intenzionato a nuovamente primeggiare in una pista che ha sempre amato. L’anno scorso il GP fu di marca Mercedes (doppietta con primo Rosberg e secondo appunto Hamilton) con a seguire le due Ferrari. Chissà che i risultati quest’anno non si possano ribaltare… Per i tifosi Monza rappresenta l’ultima chance per vedere i piloti sfrecciare in territorio europeo, prima di visitare Singapore, Malesia, Stati Uniti, Messico, Brasile e Abu Dhabi (con il famoso final event in Yas Marina). Insomma, a Monza tutto è pronto: non pedete lo spettacolare Gran Premio, venite anche voi a tifare le mitiche rosse!!!

Acquista Biglietti

Indietro