Jason Derulo

Jason Derulo

Di origini haitiane (anche se nato a Miramar, Florida), Jason Derulo vive un’infanzia spiccatamente artistica studiando teatro, danza ed opera fin da bambino (scriverà la sua prima canzone alla tenera età di 8 anni). Le sue chiare attitudini lo portano a frequentare la Dillard High School for the Performing Arts di Fort Lauderdale e la American Music and Dramatic Academy di New York. Durante il suo cursus studiorium Derulo compone e scrive canzoni per artisti del calibro di Pitbull, Cassie, Lil Wayne e Keshya Cole, nonché partecipa a pièce teatrali come Ragtime e Smokey Joe’s Cafe. Nel 2006 vince il primo premio nell’ambito dello show Showtime at Apollo, venendo quindi scritturato per la Warner Bros Records. Derulo può quindi coronare il suo sogno di artista vero e proprio: nel 2007 duetta con Birdman nel brano Bossy e con Pitbull nel brano My Life, facendo subito parlare di sé.

Nel giugno 2009 è pubblicato il suo primo singolo (Watcha Say) che scala in breve tempo le classifiche di vendita: oltre 4 milioni di copie vendute nel territorio statunitense certificano un debutto davvero maestoso. Nel 2010 esce il secondo singolo (In My Head, che di fatto ricalcherà il successo del primo) a traino del suo primo album Jason Derülo che vincerà numerosi dischi d’oro e di platino worldwide. Nel frattempo, escono altri tre singoli (Ridin’ Solo, What if e Sky’s the limit) prodromici al suo secondo album da solista. A maggio 2010 – preceduto dal singolo Don’t wanna go home e da numerosi web-episodes promozionali – esce infatti la sua opera Future History, che ha visto un grande successo in Gran Bretagna e Australia. Dall’album usciranno ben 6 singoli che conquisteranno soprattutto i fan europei. Nel 2012 un piccolo infortunio obbligherà Derulo a rinviare le date del suo Future History World Tour, dandogli però la possibilità di comporre nuove canzoni per il suo terzo album. A maggio 2012 Derulo pubblica il singolo Undefeated (quasi 4 milioni di visualizzazioni su Youtube), tornando sulla scena anche grazie a una fantastica apparizione nel talent show statunitense American Idol. Ad aprile esce quindi la sua terza opera da solista (Tattoos) in contemporanea con il singolo The Other Side che avrà un ottimo successo in Australia e nel Nord Europa. In seguito, uscirà il secondo singolo (Talk’ Dirty) che scalerà le classifiche della Billboard. Proprio Talk Dirty sarà il titolo di un album “reissue” di Tattoos per il mercato statunitense.

Non servirà molto attendere per il suo quarto album: preceduto dal singolo Want to want me esce Everything is 4. L’anno successivo, sarà il turno dei Platinium Hits, il best of di Derulo attraverso tutti i suoi singoli che hanno conquistato il disco di platino. Ora toccherà a 777, il suo quinto album che sta pian piano prendendo forma: Derulo rilascerà sette inediti ogni tre mesi (a partire dal 7 luglio scorso) per arrivare alla completa pubblicazione dei 21 brani previsti nel 2018.

Acquista Biglietti

Indietro