Levante

Levante

Si definisce una “persona inconcludente”, caotica, istintiva e malinconica, ma di traguardi a soli trent’anni, Levante ne ha raggiunti parecchi.

In tanti l’hanno conosciuta grazie al suo ruolo di giudice del talent X Factor, ma il suo primo album di successo è del 2013, famoso soprattutto per Alfonso il pezzo in cui dichiarava che la sua era una “vita di merda”.

Ma Levante si sa, ha fatto dell’ironia una sua caratteristica e racconta la realtà che la/ci circonda senza troppi giri di parole, anzi con giri di note e parole pungenti che arrivano dritti al punto della questione.

Cantautrice, musicista e ora anche autrice (è uscito da poco il suo primo libro Se non ti vedo non esisti), ha uno stile assolutamente personale in tutto quel che produce.

La sua voce è inconfondibile come il suo stile, impossibile non riconoscerla sin dal primo ascolto. Sarà per quella nota di tristezza che si porta dietro da un’infanzia non facile o la forza e la sfacciataggine che non mancano mai nei suoi brani.

In particolare il suo ultimo album Nel caos di stanze stupefacenti è, come lei stessa l’ha definito, pieno di rumore.

Una Levante autentica più che mai, i pezzi dell’album suonano forti a volte prepotenti e in molti casi i testi esprimono rabbia e frustrazione nei confronti di una società che ha eletto i social network ad autorità, in cui i like determinano il valore dei rapporti fra le persone che in realtà sono sempre meno

Il tour è ospitato da teatri, un luogo perfetto per ascoltare Levante, una dimensione più raccolta in cui i suoni non vengono alterati e dispersi. Il posto giusto dove godere appieno della sua voce e poterla osservare interpretare le sue meravigliose canzoni.

Prestate attenzione quando la vedrete salire sul palco, è possibile che la vediate guardarsi i piedi. Un gesto scaramantico, un gesto per rimanere ancorata a terra.

Prima di ogni concerto, per darsi forza ed equilibrio si ripete “Guarda, quanta strada hanno fatto questi piedi”.

A proposito di concerti dal vivo, vi consigliamo di cercare in rete i Live@Bagno, una dimostrazione assolutamente in stile Levante, del suo talento e della sua ironia.

E tu Levante, ovunque andrai, abbi cura di te.

Indietro