Formula E

formula e

È ufficialmente iniziata, con la prima tappa novembrina di Ad Diriyah, la stagione 2019/2020 della Formula E, la sesta in assoluto per il campionato 100% elettrico che rappresenta una delle realtà più competitive e interessanti nel panorama del motorsport mondiale. Il campionato si svolgerà su 12 tappe (per un totale di 14 gare) attraverso un format che sta ben funzionando e attirando attenzioni sempre crescenti: bolidi non inquinanti che si sfidano nei centri urbani più famosi del mondo. L’edizione attuale vede 12 team e 24 piloti iscritti, con l’importante sbarco di case automobilistiche come Mercedes e Porsche, che si uniscono a costruttori ormai “esperti” come Nissan e Jaguar. E considerando che anche Audi e BMW sono pronte ai nastri di partenza, ecco che questa edizione assume connotati se vogliamo storici: per la prima volta i 4 big dell’automotive tedesco si sfidano in contemporanea nello stesso campionato.

In Italia confermatissima la tappa di Roma (4 aprile) che ha visto l’anno scorso un enorme successo di pubblico e organizzativo, in un contesto senza eguali al mondo. Le gare durano 45 minuti (+1 giro), con prove libere, qualifiche e gara che continuano a svolgersi nella stessa giornata. Resta “l’attack mode”, una potenza extra di 35 kWh che i piloti in gara potranno usare transitando nella “zona di attivazione” e con cui potranno cercare di sorpassare o difendersi da chi da dietro li vuole attaccare. Confermato anche il FanBoost, la potenza extra che il pubblico votante su Twitter o sull’App della F.E potrà assegnare a un pilota durante la gara mentre maggior importanza verrà data alle qualificazioni, dotando di 3 punti aggiuntivi l’autore della pole position assoluta e 1 punto agli autori della pole position all’interno del sottogruppo di qualificazione. Roma rappresenta uno dei circuiti più significativi e romantici dell’intero circus: l Circuito Cittadino dell’EUR è una delle piste più lunghe e difficili del calendario e si snoda intorno all’Obelisco di Marconi, sullo sfondo dell’iconico Colosseo Quadrato. Il circuito presenta una serie di sfide che i piloti dovranno affrontare su un percorso caratterizzato da curve lente e veloci, sali e scendi attorno al quartiere dell’EUR e rettilinei dove tentare i sorpassi. Una grande sfida tecnica che assicura che i piloti siano messi davvero alla prova mentre si danno battaglia per conquistare la vittoria. L’anno scorso vinse Mitch Evans dopo una gara mozzafiato e combattutissima, ma siamo sicuri che l’edizione 2020 sarà ancora più incerta! I biglietti sono già in vendita su TicketOne, non perdere la Formula E nella città eterna!

Torna