Jova Beach Party

Jova Beach Party

Prende il via il 6 luglio dalla spiaggia di Lignano Sabbiadoro la nuova avventura live di Lorenzo Jovanotti! Una serie di concerti-evento sulle spiagge di tutta Italia con tappa sulla Cima Plan De Corones che stravolge e rinnova completamente il modo di fare live in Italia.

Lorenzo inventa una nuova formula e trasforma un concerto in una grande giornata in cui le emozioni, la musica, il ballo e il divertimento sono il centro di tutto. Una megafesta sulla spiaggia, con tanti ospiti nazionali e internazionali. Gli abbiamo fatto qualche domanda per capire meglio cosa ci aspetta e farci trovare pronti a vivere con lui questa nuova entusiasmante esperienza.

D: Manca davvero poco all’inizio di questo straordinario viaggio sulle più belle spiagge della nostra Penisola. Avete fatto un lavoro immenso per realizzare questo ambizioso progetto. E’ tutto pronto?

R: Domanda difficile! È tutto prontissimo, non abbiamo mai lavorato così tanto su un progetto, sono mesi che una squadra di persone tra le più specializzate nei diversi ambiti sta considerando ogni aspetto e preparando le cose per una grande avventura. Resta il fatto che essendo una cosa davvero nuova fino al momento in cui saremo lì tutti insieme non sapremo cosa sarà Jova Beach Party.

D: Hai invitato più di 60 artisti provenienti da tutto il mondo a partecipare a questa grande festa. Per ogni tappa una line-up diversa e tanti generi musicali. Questa scelta è legata anche al desiderio di diffondere il messaggio di quanto la multiculturalità rappresenti una ricchezza?

R: In parte è questo ma non voglio farne una questione ideologica, c’è qualcosa di più profondo, ed è il puro desiderio di condividere una grande giornata di musica non convenzionale, non allineata a nessuno standard che non sia la musica stessa. Gli algoritmi rischiano di rincoglionirci tutti quanti se non tentiamo slanci verso la scoperta di cose diverse. Stiamo vivendo l’alba di una epoca bellissima e molto pericolosa, perché se non ci impegniamo nella ricerca della vitalità diventeremo tutti consumatori che si consumano e invece sogno di essere un generatore che si rigenera.

D: Hai più volte dichiarato che grande attenzione sarà riservata alla tutela delle spiagge che ti ospiteranno e la collaborazione con il WWF ne è la dimostrazione. Come pensi di utilizzare concretamente questa opportunità per sensibilizzare il tuo vastissimo pubblico, e non solo, su una tematica così importante? 

R: In tutte le maniere possibili che non siano furbette, divisive, illusorie o mascherate. Potrei dire “chi è a impatto zero scagli la prima pietra”, oggi il tema ecologia è fondamentale e Jova Beach può contribuire a parlarne. Gira un volume di fake news create da incompetenti avvelenati che fa impressione, io credo che ci siano obiettivi a breve medio e lungo termine da perseguire, facendo ognuno la propria parte.

D: Veniamo alla celebrazione dei matrimoni. Sposerai simbolicamente una coppia a ogni data del tour, rendendo ancora più speciale e indimenticabile un momento che lo è già di per sè. Da dove nasce questa idea? Confessa…lo hai sempre desiderato ma nessuno te lo ha mai chiesto…

R: Nasce dal tour nei palasport, a un certo punto cantavo ti sposerò e si scatenavano meravigliose scene di coppie di ogni tipo che erano presenti e mostravano il loro amore…e io gli puntavo un faro ed era sempre un momento bellissimo. Sarà un momento di grande gioia quello del Jova Beach Wedding, un momento di amore condiviso con migliaia di persone!

D: Hai qualche altra sorpresa in serbo per noi che ci vuoi anticipare?

R: Ne ho un sacco, tutte le sere ce ne saranno. Ma sono sorprese…appunto! Spero che siano belle sorprese, e che Jova Beach Party sia una bella avventura per tutti quelli che lo faranno vivere, perché il pubblico non assisterà ad uno show, sarà egli stesso lo show.

Torna