Laura Biagio

Per la prima volta Laura Pausini e Biagio Antonacci sono i protagonisti, insieme, dell’estate musicale italiana con un imperdibile tour negli stadi. Un’occasione unica per vedere insieme sul palco due giganti della musica italiana.

Cosa succede quando due “pezzi grossi” della musica decidono di incontrarsi e mettere in comune le loro carriere ormai ultra decennali? Potrebbe nascere un duetto, un disco, una canzone. In questo caso invece ci troviamo di fronte a un progetto ancora più grande! Un tour negli stadi che durante quest’estate attraversa tutta l’Italia.

I protagonisti sono la cantante italiana più famosa all’estero e vincitrice di 5 Grammy e il più affascinante degli artisti della scena musicale italiana nonché autore di alcuni grandissimi successi come Iris, Se Io Se Lei, Pazzo di Lei e tante tante altre. Laura Pausini e Biagio Antonacci, due artisti, ma soprattutto due veri amici, che hanno deciso di dar vita ad un grandissimo progetto: un tour negli Stadi in tutta Italia!

Ma facciamo un passo indietro. Biagio ascolta Laura cantare le prime volte in un locale di Bologna, dove faceva pianobar insieme a suo padre e che Antonacci frequentava insieme a Lucio Dalla e Luca Carboni. Lei a 18 anni come ogni ragazzina aveva il suo poster in camera e amava cantare le canzoni di Biagio.

Da quei momenti un po’ di tempo è passato e oggi Laura e Biagio hanno costruito un’amicizia che dura ormai da 25 anni e che non si è fermata solo sul piano personale. Antonacci infatti ha scritto per Laura alcuni grandi successi come Tra te e il mare del 2000, Vivimi del 2004 e tre canzoni nel 2005 Lato destro del cuore, Tornerò (con calma ti vedo) e È a lei che devo l’amore. Oggi questo sodalizio musicale ha portato a due magnifici duetti: il singolo Il Coraggio di Andare contenuto nell’ultimo album della Pausini e In questa nostra casa nostra canzone nata e pensata direttamente per essere cantata insieme.

Canzoni vecchie e nuove di entrambi gli artisti si mescolano sul palco di questo incredibile tour. Un tour partito da Bari per un particolare omaggio al padre di Biagio Antonacci, originario della Puglia e scomparso da pochi anni. Una grande produzione e una grande festa che porta anche la firma di Luca Tommassini, direttore artistico del tour. Mentre per la produzione degli abiti dei ballerini e dei musicisti è stato deciso di utilizzare solo materiale riciclato.

Non mancheranno la soprese come hanno annunciato dai loro rispettivi profili social e anticipato da un flash mob a Roma. I due cantanti sono scesi dalle scale di Piazza di Spagna travestiti da Van Gogh e da La Ragazza con l’Orecchino di Perla, cantando il brando In questa nostra casa nuova. Una piccola anteprima di quello che succede sul palco…e se queste sono le premesse ci sarà sicuramente da divertirsi! Tra gli appuntamenti in programma anche Roma, Milano, Firenze, Bologna, Torino, Padova, Pescara e anche due tappe nelle isole con due live a Messina e Cagliari. Tutti pronti per un gran coro da Stadio?!

Torna