OnDance

ondace-roberto bolle

Da quel palco allestito eccezionalmente all’Arco della Pace durante la prima edizione, Roberto Bolle si era fatto scappare una promessa in cui annunciava una seconda edizione di OnDance – Accendiamo la danza e l’ha mantenuta!

Sono stati già annunciati infatti quattro Gala esclusivi, quattro spettacoli imperdibili di quella formula, il “Roberto Bolle and Friends” che, rinnovandosi ogni anno, ha conquistato immense platee in tutta Italia e all’estero, avvicinando alla danza entusiasmi e pubblici nuovi e sorprendenti. OnDance – Accendiamo la danza è la grande festa della danza che la stella scaligera ha voluto nuovamente per la sua città di adozione e che accende letteralmente la città di Milano per rispondere ad una richiesta che sembra non esaurirsi mai con ben 4 spettacoli dal 29 maggio al 1 giugno dove sono presenti cast e programma inediti. Come sempre, sono stati coinvolti alcuni dei rappresentanti più importanti e affascinanti del panorama tersicoreo internazionale per un susseguirsi di balletti classici e contemporanei che il direttore artistico Roberto Bolle non smette mai di mescolare in modo sorprendente, creando spettacoli in grado di conquistare non solo gli appassionati, ma anche coloro che si avvicinano per la prima volta a questo mondo. Un’occasione unica di danza al suo massimo livello, inserita in una settimana di grandi eventi che celebrano quest’arte che sa e vuole coinvolgere tutti. OnDance nasce al teatro degli Arcimboldi, dove sono in programma spettacoli con artisti internazionali e workshop per i giovani, ma contamina tutta la città di Milano con esibizioni, happening, flash mob, incontri, ideato e diretto dall’Etoile Scaligera Roberto Bolle, star internazionale che tutto il mondo ci invidia.
Nato a Casale Monferrato, già all’età di dodici anni entra alla scuola di ballo dell’Accademia del Teatro alla Scala. Nel 1990 viene notato da Rudolf Nureyev, che lo sceglie per interpretare il ruolo di Tadzio nell’opera Morte a Venezia, ma il Teatro gli vieta di accettare l’offerta, perché troppo giovane.

Nel 1996 al termine di una rappresentazione di Romeo e Giulietta, viene nominato primo ballerino e i suoi impegni da protagonista, sia in balletti classici sia moderni, si moltiplicano: interpreta molti ruoli per diversi coreografi, collaborando per La bella addormentata, Cenerentola, Don Chisciotte e Il lago dei cigni. All’estero ha occasione di danzare con il Royal Ballet di Londra, il Balletto nazionale canadese, il Balletto di Stoccarda, lo Staatsoper di Berlino, il Teatro dell’opera di Vienna, il Teatro dell’opera di Monaco di Baviera, il Wiesbaden Festival, il Tokyo Ballet. Nel 2008 tiene il suo primo galà Roberto Bolle and friends sul sagrato del duomo di Milano e in Piazza del Plebiscito a Napoli. Con la collaborazione del FAI ha inoltre realizzato spettacoli al Colosseo di Roma e nella Valle dei Templi di Agrigento, nello spazio antistante il tempio della Concordia. Il tour estivo del galà si è ripetuto negli anni successivi (2009-2011) presso il giardino di Boboli a Firenze, il teatro antico di Taormina, il castello di Fénis (Valle d’Aosta), piazza della Pilotta a Parma, piazza San Marco a Venezia, il Gran teatro all’aperto di Torre del Lago Puccini, le terme di Caracalla a Roma.

E’ da questa esperienza che è nata in seguito l’idea di creare OnDance – Accendiamo la danza: una settimana ricca di cultura sulla danza, ma anche accoglienza di tutte le diverse danze amate dal pubblico e soprattutto occasione di gioire insieme delle emozioni in movimento. Tutta Milano si accende della passione per la danza, arte antica e universale a cui nessuno è estraneo.

Torna