Rock The Castle 2019

rock-the-castel

Torna, dopo il successo dello scorso anno, la tre giorni di festival dedicata alla musica rock e metal, ma anche al divertimento. La splendida cornice del Castello Scaligero di Villafranca in provincia di Verona ospita anche quest’anno l’appuntamento open-air più atteso dagli amanti del genere, con un cartellone particolarmente ricco e vario. Si comincia alla grande il 5 luglio con l’esibizione dei Dream Theater, la prog metal band più famosa al mondo che suonerà per intero dal vivo Scenes from a Memory, l’album pubblicato nell’ottobre del 1999, il primo realizzato con il tastierista Jordan Rudess.

Si tratta di un concept album, una vera opera rock con una trama che unisce i vari brani e che racconta la storia di Nicholas e la scoperta della sua vita passata, tra amore, infedeltà e un omicidio. Nel luglio 2012 è stato votato da Rolling Stone come il miglior album progressive di tutti i tempi. Nella stessa giornata presenti anche Tesseract. Si prosegue il 6 luglio con Slash feat. Myles Kennedy and The Conspirators, che torna nel nostro Paese per presentare dal vivo i brani di Living The Dream, suo quarto album solista, il terzo realizzato con la sua band composta da Myles Kennedy (voce), Brent Fitz (batteria), Todd Kerns (basso & voce) e Frank Sidoris (chitarra & voce). Prima di loro sul palco Black Stone Cherry, il gruppo southern rock del Kentucky che porta dal vivo i brani dell’ultima fatica discografica Family Tree; Dee Snider, il frontman dei Twisted Sister; Sebastian Bach plays Skid Row, Richie Kotzen, che torna da noi con i suoi virtuosismi per farci ascoltare i brani del suo disco solista Salting Earth; Fm. A chiudere in bellezza, il 7 luglio, sono gli Slayer che, dopo il sold out dell’esibizione milanese al Mediolanum Forum lo scorso novembre, tornano a grande richiesta sui palchi italiani per il loro “Final show in Italy”.

Sempre la domenica anche Phil Anselmo & The Illegals che suoneranno A Vulgar Display Of 101 Proof, 100% Pantera Set; e poi Gojira, il gruppo formatosi in Francia e noto soprattutto per le tematiche ambientaliste ricorrenti nei testi delle canzoni; e ancora Overkill, che tornano nel nostro Paese per presentare i brani dell’ultimo album Live In Overhausen uscito a maggio 2018; e Sacred Reich. Considerando quanto già è stato annunciato e quello che potrebbe arrivare ad arricchire ancora di più la line-up di un festival che sta dimostrando di avere tutte le carte in regola per diventare uno dei più importanti happening estivi del nord Italia, non mi resta che darvi appuntamento a Villafranca! Se non l’avete ancora fatto acquistate subito il biglietto, o scegliete la formula dell’abbonamento per non perdere nessuno degli eventi in programma. Ci si vede al Castello!

Torna