Sanremo 2020, Rancore: 'Mi piace non dare certezze perché io non ne ho'

Pubblicato il

Dopo l'esperienza dello scorso anno al fianco di Daniele Silvestri Rancore, al secolo Tarek Iurcich, torna in gara al Festival di Sanremo e porta sul palco "Eden", con il featuring di Dardust. "Eden nasce ovviamente senza che io sapessi che sarebbe salita su questo palco. E nasce da un'immagine, da una visione che ho avuto di questa mela che si stacca e che rotola nel tempo", racconta il rapper romano a proposito della sua canzone, proseguendo:

Io sono da sempre appassionato di viaggi nel tempo, ho sempre cercato di metterceli anche un po' dentro alle canzoni e in questa canzone sono un detective, immaginatelo così, del tempo, che va in giro per la storia dell'uomo a raccogliere le varie mele che hanno determinato un po' i grandi cambiamenti dell'evoluzione umana.

Rancore ha all'attivo quattro album, l'ultimo dei quali, "Musica per bambini", risale al 2018. Lo precedono "Segui me", del 2006, "Elettrico" del 2011 e "Silenzio" del 2012.


(Articolo originale su Rockol.it)

Torna